lunedì 9 gennaio 2017

The Walking Things e una gamba - #seistagioni in breve

I tuoi amici ti fanno muro? Ti sei iscritto al corso di karate che non ti ci invita più nessuno alle feste? Sei escluso da tutti i discorsi dell'internet che non ci stai più dietro con le serie sempre più lunghe?
Doctor Kram è qui apposta! Non star lì a guardare i centordici episodi di una serie (le #seistagioni, appunto) quando in una sola pagina di riassunto ti ci metti in pari e ci ricavi un fottio di tempo!
Iniziamo a minicicciolo con non una, non tre, ma due serie più un film, così a buffo che ti ci avanzava giusto un po' di spazio!


venerdì 9 dicembre 2016

La velocità della luce e altre robe difficili


Più veloce del regionale 10990, più lanciato di Gianni Bugno al Giro d’Italia 1994… E, no, non stai mica parlando del Ciao di Azzurro Polini. Il Doctor Kram ti ci esplora i lati più oscuri della scienza (vabbeoh, questa vedi che poi fa ridere un sacco, quando ci arrivi, ma te la sei giocata così..) in un venerdì scienzo astrocronospaziale. Di che ci parli? Della luce. Che adesso ci fa ridere la cosa del lato oscuro, no? Anzi, nello specifico: a quanto va la luce? Ci fa le penne? “cioè, dai, va abbastanza…” e altre risposte scienze qui a seguire.

martedì 29 novembre 2016

Animali Fantastici e dove trovarli


Doctor Kram back to Hogwards e direttamente dai bagni del Hogwards Express,che ci devi farci piano che se il controllore mi scopre che c’ho l’abbonamento pluritimbrato (si vede che l’ho pagato di più!) mi fa scendere alla stazione di Borghetto e salire sul magico regionale 10990, presenta: una certa carriolata di numeri di robe (dall'uno al centordici passando dalla zuppa di farro) per cui “Animali Fantastici e dove trovarli” è una ficata ragguardevole. Gran premio dei tortellini della Golia (la signora Golia del terzo piano, che, lascia stare l’odore di paracarro bruciato sul giroscale, i suoi tortellini alla polenta sono patrimonio condominiale) e boato di Mini Ciccioli!

lunedì 20 giugno 2016

Teenage Mutant Ninja Turtles di Eastman & Laird


Un giorno una tartaruga entra in un mutageno: splash. Che, in effetti, col caffè faceva più ridere ma al massimo c’avevi delle tartarughe svegliate male. Col mutageno invece sono svegliate male ma grosse come Maurizio Costanzo. Doctor Kram, in collaborazione con Think Comics, goes to fogne di New York a parlarci di pizza surgelata, esplosioni e di quelle robe lì con i disegnini dentro. Per la rubrica PizzaComic ragguardevol-Explosion: Teenage Mutant Ninja Turtles di Kevin Eastman e Peter Laird!

venerdì 17 giugno 2016

La maledizione - I pezzentissimi Fotoromanzi del Doctor Kram

Una raffinata sbadilata di sentimenti con il tuo personaggio preferito di sempre dei Pezzentissimi Fotoromanzi: il geometra Flavio Barozzi, che in questa puntata dell'entusiasmo ci compra una auto di seconda mano con un leasing vantaggiosissimo e ci parla come un vero paninaro. 

Tutte le emozioni della meccanica di precisione e delle richieste di finanziamento in un unico fotoromanzo.


domenica 1 maggio 2016

Jet Set Willy su Sinclair ZX Spectrum - RetroGames Night Live


Lo prendi per un dato di fatto che se stai leggendo questa roba hai già delle gravi disfunzioni sociali, ma l’articolo su Jet Set Willy, non dire poi che non eri stato avvisato, è una roba da veri disadattati, nerd, socialmente inetti, otaku, Sindrome di Asperger, INTENDITORI. Doctor Kram goes to ZX Spectrum (poche ragazze da quelle parti) con Jet Set Willy, il gioco del minatore ubriaco come un drago che raccoglie robe da casa e c’ha ancora i postumi di un certo livello.

sabato 23 aprile 2016

Mad Max Fury Road


Pagina di reindirizzamento: se stai cercando il film “Mad Max Fury Road”, cerca nel grande dizionario del cinema Quattrogatti sotto la voce di PORCAZZATROTA CHE FILM in tuttomaiuscolo. Si, si, è vero, ormai sei l’ultima persona che lo ha visto e ne ha parlato, e ormai anche il circolo della briscola, tra un bianchetto e una spuma ha smesso di parlarne, ma Fury Road è uno di quei film d’azione scalciaculi di cui non si dovrebbe mai smettere mai di parlarne.

domenica 20 marzo 2016

KANELBULLAR- The Ikea Chronicle


Sorgeva un’altra alba nella Città Senza Nome. Il marcio della notte sembrava sparire un’altra volta, ma il commissario Sfösfgrāz lo sapeva che il male rimaneva in agguato, tra le reti fognarie, le strade più buie e quelle polpettine di troppo. Forse quel barista aveva fatto miracoli con il suo digestivo, ma gli uomini come il commissario Sfösfgrāz non imparano la lezione e non lasciano perdere. A proposito, che vuoi mica un KANELBULLAR per colazione?

martedì 15 marzo 2016

KALLES ORIGINAL - The Ikea Chronicles


Era il posto più malfamato del distretto più malfamato della Città Senza Nome. Una bettola putrida dove gli scarti dell’umanità progettavano il male. Chissà se il barista sapeva dargli qualche informazioni. Le polpettine della sera prima tiravano pugni dello stomaco e torcevano le budella. Il commissario Sfösfgrāz si siede al bancone tra due loschi individui. “Un digestivo. Fammelo doppio.” mentre la piccola radiolina appoggiata dietro al bancone gracchiava un pezzo degli Abba.

sabato 12 marzo 2016

SILL DILL - The Ikea Chronicles


Era l’ora dei pescatori, dei senza speranza, dei poco di buono. Era la Città Senza Nome ed era il distretto del porto. Il commissario Sfösfgrāz aveva deciso di iniziare da lì. Il cielo riversava le ultime lacrime malate nelle pozze stagnanti e sui cadaveri delle barche arruginite. La salsedine e il freddo entravano nei polmoni fino all’anima. Tutto in quella notte gli ricordava lei: l’aringa marinata.

venerdì 11 marzo 2016

GLÖGG VINGLÖGG - The Ikea Chronicles


Doveva lasciare il ventre caldo della sua stanza ed affrontare i vicoli della Città Senza Nome. Il commissario Sfösfgrāz aveva già indossato il suo lungo impermeabile macchiato: due passi gli avrebbero schiarito le idee o quantomeno la digestione. Prima di scendere nell’inferno umidiccio della Città Senza Nome, il commissario si riempì gli occhi della sua tana e le narici del persistente profumo di GLÖGG VINGLÖGG.

giovedì 10 marzo 2016

KÖTTBULLAR - The Ikea Chronicles


Eppure il commissario Sfösfgrāz lo sapeva mentre nel buio della stanza si accendeva una sigaretta. Il piano della bevanda non aveva funzionato. Mentre il fumo usciva dai polmoni, tagliato dalle lame della luce putrida della Città Senza Nome che si fanno largo tra le tapparelle, ripensava alla sera prima. Troppo, troppo, troppo oltre. Con la quindicesima polpettina aveva superato il confine

mercoledì 9 marzo 2016

DRYCK JULMUST - The Ikea Chronicles

Ovvero: il Doctor Kram si tinge di noir, nella scoperta del malefico cibo Ikea. Un viaggio insonne dei bassifondi della Città Senza Nome con il commissario Sfösfgrāz, che in svedese vuol dire commissario Sfosfgraz, che sarebbe uguale, ma senza le robette sopra le vocali.


Quella notte era una di quelle notti buie e tempestose, con possibilità di rovesci piovaschi su tutta la regione, temperature in lieve diminuzione, miglioramento nel weekend. Il commissario Sfösfgrāz lo sapeva che non doveva spingersi oltre, e sapeva che guardare le previsioni del tempo prima di dormire non era il caso. Fuori le luci dei lampioni riflettevano il marcio della Città Senza Nome, dentro la luce del frigorifero vuoto fendeva la stanza. Il Sacro Graal delle bevande natalizie assumeva un aurea mistica. Senza pensarci troppo su il commissario Sfösfgrāz aprì la bottiglia, la portò alla bocca e…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...